Tag: mondialismo

Sankara e il patriottismo africano anti-imperialista

“Le masse popolari in Europa non sono contro le masse popolari in Africa. Ma quelli che vogliono sfruttare l’Africa sono gli stessi che sfruttano l’Europa. Abbiamo un nemico comune”. (SANKARA) La Destra liberista del Danaro è questo nemico in comune. E la Sinistra libertaria del Costume è la sua vile armata di legittimazione culturale. Esse,…


Tutto aperto (società, porti, menti): l’inferno del mondialismo

Società aperta, mente aperta, porti aperti: tutto aperto, perché tutto sia svuotato. È il sogno del turbomondialismo capitalistico: la riduzione del mondo a mercato planetarizzato con libera circolazione onnidirezionale delle merci e delle persone mercificate.


I Wu Ming, teste d’ariete del mondialismo paraculturale

I Wu Ming, teste d’ariete del mondialismo paraculturale, sostengono in sostanza che il sottoscritto non ha mai letto Carlo Marx. Non so cosa abbiano letto e studiato costoro. Mi limito a ricordare che di Marx ho tradotto e commentato almeno 6 opere per Bompiani. Su Marx ho scritto almeno 20 articoli scientifici e almeno 5…


Torino pride, le turbopagliacciate postmodernizzanti del mondialismo

#TorinoPride Torino, la gloriosa città del proletariato virile, oggi consegnata alla arcipagliacciata cosmopolita del gay pride come fenomeno di adattamento al turbocapitale postmodernizzante..


Immigrazione di massa, una delizia soprattutto per i lavoratori…

Sveglia, volgari populisti xenofobi! L’immigrazione di massa è una cosa di sinistra, buona e a beneficio delle classi deboli: deportare masse di schiavi africani nelle italiche metropoli, abbassando i salari, intasando i servizi pubblici (ancora per poco) come gli ospedali, aumentando le fila già numerose dei descamisados, giova agli operai di Mirafiori a Torino e…


L’obiettivo del mondialismo: renderci tutti come i migranti

Tenetelo bene a mente. L’obiettivo del mondialismo e dei suoi agenti non è integrare i migranti, ma disintegrare i cittadini. Non è rendere i migranti come noi, ma noi come i migranti: senza diritti, sradicati, con salari da fame. È questa la funzione dell’immigrazione di massa.


Diego Fusaro