google.com, pub-1613741143817390, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Tag: nazionale

Senza sovranità nazionale niente democrazia

Senza sovranità nazionale non può esistere la democrazia. Vi sarà solo grigia tecnocrazia postdemocratica, di cui la UE è espressione. Consiglio a tutti la lettura di “Sovranità” di Carlo Galli e di “Sovranità o barbarie” di Fazi e Mitchell.


L’internazionalismo socialista presuppone le sovranità nazionali

Gli sciocchi che ripetono che siamo fascisti sono, appunto, sciocchi o in cattiva fede. Non sono in grado di distinguere la sovranità nazionale, che rivendichiamo come base di ogni democrazia socialista, dal nazionalismo regressivo, che respingiamo senza mediazioni. Al di là del globalismo liberista e del nazionalismo regressivo, tertium datur: v’è l’internazionalismo socialista, che presuppone…


Perché siamo socialisti e amiamo la Patria

Amiamo la Patria. E crediamo che essa sia, anzitutto, delle classi che in essa e per essa lavorano. Le quali della Patria – diceva già Togliatti – sono il nerbo. La Patria dei lavoratori e del socialismo, la “società regolata” (Gramsci) consacrata all’”umanesimo del lavoro” (Gentile). La Patria, dunque, come comunità socialista, democratica e nazionale,…


IL BUSINESS GIUDIZIARIO SULLA PELLE DEI BAMBINI – di Marco Della Luna

La regola generale è confermata: dove è possibile realizzare un business, lecito o illecito, anche sui bambini, qualcuno lo realizza, e col profitto così ricavato acquisisce rapporti politici e il controllo anche di coloro che non vorrebbero partecipare agli abusi. Già nel 2013 fa il dottor Francesco Morcavallo, si era dimesso da giudice del Tribunale…


Carola come Antigone? Macché, è il privato liberista contro il pubblico dello Stato nazionale

Potete pensarla come credete, ma Carola contro le Leggi italiane non è l’eroica Antigone contro Creonte. È, assai più prosaicamente, la sfera liberista del privato (navi private ONG) contro quel che resta del pubblico e dello Stato sovrano nazionale.


Gramsci e lo Stato. Altro che il cosmopolitismo delle sinistre fucsia!

Con le parole di  Gramsci,   il nostro scopo deve essere lo “Stato socialista nazionale, disposto e organizzato in modo da essere capace di ingranarsi con gli altri Stati socialisti” (Gramsci, “Lo Stato e il   socialismo”).  Altro che globalizzazione e fine dello Stato!


Diego Fusaro