Tag: no border

Miseria del governo giallofucsia

Un governo giallofucsia di servi del capitale con un solo obiettivo: massacrare, per conto dei padroni no border, la classe lavoratrice e il ceto medio. Usando il virus come alleato. Prima ti chiudono in casa, negandoti il diritto di lavorare. Poi non ti danno nulla, condannnandoti alla fame e al fallimento. Poi ti chiedono le…


I pagliacci giallofucsia e i nostri soldi regalati alla Fiat

Il governo dei pagliacci giallofucsia dà 6,3 miliardi alla Fiat, che paga le tasse all’estero e che da sempre privatizza gli utili e condivide con noi le perdite. Un governo di pusillanimi giallofucsia, nemici dei lavotatori e delle imprese locali e al guinzaglio delle banche e delle multinazionali no border.


Federico Caffè rampogna le ridicole sinistre fucsia no border

Federico Caffè rampogna le ridicole sinistre fucsia no border


Cedolare secca. Ecco come il governo giallofucsia colpisce ancora i più deboli

“Cedolare secca sugli affitti a canone concordato: l’ipotesi di aumento dal 10 al 12,5%” (“Corriere della sera”). Il governo giallofucsia, servo del padronato finanziario no border, colpisce ancora i più deboli. Questa volta, direttamente le classi più deboli.


Fuksas, Rubio e Lapo. L’armata Brancaleone dei turbomondialisti arcobalenici

Dopo il cuoco mondialista Rubio, dopo l’architetto no border Fuksas (già nominalmente vicino alle sinistre fucsia), adesso è la volta dell’imprenditore che si è fatto da sé, Lapo. L’armata Brancaleone dei globalisti arcobalenici, spregiatori dei popoli sovrani.


Usa generation. L’apice della subalternità

Su Rainews24 vedo ora un programma che si chiama “Usa generation”, dove startupper italiani di successo migrati negli States spiegano ai connazionali quanto è da sfigati rimanere in Italia senza aprirsi al mondo cool a stelle e strisce e del business no border.


Antifascismo, il peggior prodotto del fascismo. Parola del comunista Bordiga

Il comunista Bordiga disse che il peggior prodotto del fascismo fu l’antifascismo. Che avesse ragione si evince dalla vicenda patetica del Salone del Libro e dagli squallidi pedagoghi squadristi dell’antifascismo in assenza di fascismo, utili idioti del cosmopolitismo liberista e della classe dominante no border. Essi vorrebbero mettere fuori legge perfino Gentile e Heidegger, di…


Zingaretti e i demofobi in linea col turbocapitale no border

Zingaretti e i demofobi in linea col turbocapitale no border


Eugenio Scalfari e l’odio del padronato no border verso i “plebei al potere”

Eugenio Scalfari e l’odio del padronato no border verso i “plebei al potere”


Il rotocalco turbomondialista “La Repubblica” giustifica lo sforare francese!

Il rotocalco turbomondialista “La Repubblica” giustifica lo sforare francese! E vi stupite? Giammai! Si tratta pur sempre del rotocalco dell’odio organizzato verso l’Italia e della difesa a oltranza degli interessi del padronato cosmopolitico no border.


Diego Fusaro