Tag: nuova york

Ancora lui, il bardo cosmopolita di Nuova York

Così sermoneggiò il bardo cosmopolita prima di rimontare ratto sull’attico sontuoso di Nuova York, tra la guardinga scorta e le titillevoli aragoste: “Grazie presidente! Grazie a Lei la Diciotti è a Trapani, con il suo prezioso carico di esseri umani”. Ordunque, i migranti valgono come “prezioso carico”. Non v’è altro da aggiungere.


Morto un altro lavoratore. Dove sono le magliette rosse?

Operaio travolto e ucciso da blocco di marmo. Aveva un contratto di soli sei giorni. Dov’è la schiera delle magliette rosse, dagli attici sontuosi di Nuova York, dal fastosi panfili di San Torpè e dagli sfarzosi palagi di Portofino? Non una parola di protesta. Non fa notizia, era solo un lavoratore. Di quella classe massacrata…


Dal sontuoso attico di Nuova York, con rubiconda maglietta

Dal sontuoso attico di Nuova York, con rubiconda maglietta


“Porti aperti”, tuonò il bardo dal suo blindatissimo attico di Nuova York

“Porti aperti”, tuonò il bardo dal suo blindatissimo attico di Nuova York


Le titillevoli aragoste dell’attico di Nuova York


Con ortopedizzante postura cosmopolita…

Con nobile veduta sulle distese di Nuova York…


Diego Fusaro