Tag: omosessuali

Gay pride Milano, l’ennesima pagliacciata postmoderna

#pridemilano Il gay pride nulla ha a che fare con la sacrosanta difesa dei diritti degli omosessuali. Con pagliacci sui trampoli e bardati in fucsia e arcobaleno, il  gay pride è un patetico fenomeno di adattamento postmoderno dei costumi al nuovo ordine globalista e post-borghese. Serve a destabilizzare la mentalità dei popoli, a ortopedizzarla in…


Tenetevi forte. Ecco ciò che penso del gay pride

Il gay pride nulla ha a che fare con la sacrosanta difesa dei diritti degli omosessuali. Con pagliacci sui trampoli e bardati in fucsia e arcobaleno, il gay pride è un patetico fenomeno di adattamento postmoderno dei costumi al nuovo ordine turbocapitalistico globalista e post-borghese.


Le sinistre arcobaleno fanno di tutto per non occuparsi dei lavoratori

Per non parlare di lavoro e lavoratori (che odiano e disprezzano), le sinistre si sono inventate nuove classi di riferimento: migranti, omosessuali, femministe isteriche, vegani opulenti.


Le sinistre parlano di tutto fuorché di lavoratori e oppressi

Fateci caso. Curiosamente, nel lessico del PD e delle sinistre libertarie al servizio del capitale si parla solo di migranti, femministe, omosessuali, femminicidi, veganesimo: mai che vengano anche solo pronunziate le parole “operai”, “sfruttati”, “classe dominata”.


La lotta di classe è tra sfruttati e sfruttatori. Non tra uomini e donne, gay ed etero

Finiamola di farci distrarre. Omosessuali e donne non sono classi sociali. La lotta di classe – Marx docet – è quella della classe dominata degli sfruttati (donne e uomini insieme, omosessuali ed eterosessuali insieme) contro la classe dominante degli sfruttatori.


Diego Fusaro