“Italia viva”? Per come l’hanno ridotta quando erano al governo, a colpi di jobs act e di euroservilismo, andrebbe più opportunamente appellata “Italia morta”. La neolingua orwelliana continua a farla da padrona.