“Dal formicaio alla democrazia del popolo sovrano”. Così si intitola l’usuale omelia domenicale del demofobo Eugenio Scalfari. Un solo obiettivo, attaccare ogni figura della sovranità nazionale-popolare.