“Ong e politici vittime del cyber-spionaggio. Microsoft ha avvisato 10mila clienti. La maggior parte degli attacchi provengono da Iran, Russia e Corea del Nord e prendono di mira istituzioni «collegate al processo democratico»” (La Stampa). Farebbe ridere, se non facesse piangere. Le ONG sono quelle che fingono di muovere dalla società civile e in realtà…