Tag: putin

I giornali contro Putin. Segno che è dalla parte giusta!

“Torna in prigione il blogger anti-Putin Navalny” (La Stampa). Per i padroni del discorso, servilmente atlantisti fino al midollo, è come se nella Russia di Putin, nella Cuba del fu Fidel e in tutti gli eroici governi non allineati vi fossero solo bloggers perseguitati e nemici dell’ordine costituito. Per tali pagliacci a guinzaglio corto, è…


Soros schiumante di rabbia contro il nuovo governo italiano

Soros avanza il sospetto che il nuovo governo possa essere finanziato dalla Russia di Putin. È già di per sé una buona notizia. Significa infatti che il nuovo governo non è finanziato da Soros, il generoso “filantropo” turbocapitalista che destabilizza ogni Stato non allineato e aspira a fare del mondo intero un unico mercato deregolamentato…


Scandalo Facebook: e ora cercano di dare la colpa a Putin!

“Facebook, si indaga anche su legami col Russiagate”. Per gli armigeri del pensiero unico politicamente corretto ed eticamente corrotto deve sempre essere colpa della Russia di Putin, rea di non essersi allineata con il nuovo ordine mondiale americanocentrico.


Anche Evo Morales si congratula con Putin

“Salutiamo la contundente vittoria del fratello Presidente della Russia, Vladimir Putin, rieletto con più del 70% di appoggio del suo popolo nelle urne. La Russia rispetta la dignità dei popoli e garantisce l’equilibrio geopolitico e la pace mondiale di fronte all’attacco dell’imperialismo.” Evo Morales


Vi spiego perché occorre stare con Putin

VI SPIEGO PERCHÉ OCCORRE STARE CON PUTIN   “Putin, purtroppo, non è Lenin: e tuttavia dispone di autonomia strategica e di armi di dissuasione di massa. Per questo, la Russia ha oggi (2018) il compito di appoggiare il più possibile gli Stati resistenti all’impero americano, ponendosi essa stessa come Stato che resiste: con la potenza…


“Repubblica” sta con Kaliningrad, la città pro-Ue e non pro-Putin

“A Kaliningrad, città russa che preferisce l’Europa allo ‘zar’”. Così su “La Repubblica”. L’atlantismo e l’europeismo di questo rotocalco sono ormai al di là di ogni decoro.  


Diego Fusaro