Erasmus, un programma di rieducazione per far sì che i nuovi precari, privati del futuro e del diritto a esistere stabilmente, vivano questa sciagura come opportunità trendy del mondo globalizzato e libero dai confini e dalla vetusta stabilità borghese.