Tag: schiavi

Perché chiamate salvataggi via mare le deportazioni organizzate?

Ma perché vi ostinate a far passare per saltuari salvataggi in mare i processi preordinati di deportazione di schiavi dall’Africa, spediti poi a morire nei campi del caporalato? Aprite i porti, già: ma del dopo, di come garantire dignità e salari, non vi curate mai.


Chi grida “porti aperti” giustifica il nuovo colonialismo del capitale

Il tempo è galantuomo. Verrà il giorno in cui ci ricorderemo dei paladini dei “porti aperti” e del “salviamo vite in mare” come degli squallidi negrieri del nuovo millennio, come degli abominevoli apologeti del nuovo colonialismo capitalistico e delle deportazioni di schiavi.


Ma davvero vi è chi non ha capito che l’immigrazione risponde a un preciso progetto dei padroni del mondo?

Ma davvero vi sono persone tanto credulone da non aver capito che la cosiddetta immigrazione di massa è oggi un processo di deportazione via navi private di schiavi che verranno sfruttati senza pietà in Europa e mediante i quali verranno abbassati i salari dei lavoratori?


Usano l’espressione “salvare vite in mare” per giustificare un abominevole sistema di deportazione di schiavi

Usano la formula “salvare vite in mare” per giustificare un abominevole sistema di deportazione di schiavi dall’Africa che verranno sfruttati senza pietà nell’”ospitale” Europa. È colonialismo 2.0.


Macché accoglienza. È deportazione gestita dal padronato col sostegno delle brigate fucsia

Siete patetici, voi che belate “accoglienza!”.La storia reale non sa nulla di questa “legge del cuore”(Hegel). La storia reale è lotta tra Capitale e Lavoro. E il Capitale massacra il Lavoro usando anche l’”accoglienza”, ossia la deportazione di schiavi da sfruttare. Svegliatevi.


La neolingua chiama razzista chi si oppone ai traffici di vite e filantropo chi li favorisce

Il pensiero unico e la neolingua rovesciano i nomi per giustificare le pratiche di dominio. Appellano razzista chi si oppone ai traffici di vite umane e alle deportazioni di schiavi e chiamano filantropi i negrieri e gli schiavisti.


Diego Fusaro