Tag: schiavitù

Ciò che stiamo subendo

Ciò che stiamo subendo sarebbe bastato, in altri tempi, a far scaturire dieci Rivoluzioni francesi e quindici Rivoluzioni russe. E invece subiamo tutto in silenzio, ripetendo, con ebete letizia, che “è per il nostro bene” e che “la salute viene prima di tutto”. Insomma, si preferisce una schiavitù rassicurante a una libertà pericolosa.


La mascherina come moda dell’estate. Se la schiavitù va di moda…

La mascherina come moda dell’estate. Se la schiavitù va di moda…


Le surreali parole di Colao. Sentite bene

I cittadini devono temere le informazioni della app Immuni? “Non limitano ma rafforzano la loro libertà”: parola di Colao. La schiavitù è libertà, la guerra è pace, ecc.


Coronavirus. La parola a de Benoist

«Ci troviamo in una società che pensa che niente sia peggio della morte, e soprattutto non la schiavitù. L’inconveniente è che questo tipo di società finisce sempre per morire. Dopo esser stata ridotta in schiavitù» (Alain De Benoist)


Il punto osceno su cui tutte le forze politiche convergono ignobilmente…

Al netto di tutto, v’è un punto che nessuno ha il coraggio di mettere in discussione: il fatto che l’Italia debba rimanere una colonia senz’anima di Washington per l’eternità. Per me, tale punto segna la distinzione tra libertà e schiavitù.


Carola, l’eroina dell’élite globalista dei capitali coraggiosi

“Ricca, intelligente e più umana di tutti voi: ecco perché detestate Carola Rackete” (Linkiesta). In verità, ella è invisa al popolo giacché gioca con la maglia della squadra opposta: con la maglia dell’élite globalista che usa l’immigrazione di massa come nuova schiavitù.


Segre, “la democrazia finisce”. Sì, ma per via dei mercati

Liliana Segre: «La democrazia finisce piano piano». Gentile signora Segre, la democrazia è già finita, se mai è esistita in senso pieno: è finita con la tirannia dei Mercati e con la schiavitù del debito, con il dominio dell’élite finanziaria e con il trionfo del capitale post-1989.


Braccialetto elettronico ai lavoratori di Livorno. È schiavitù

Braccialetto elettronico ai netturbini di Livorno. La rifeudalizzazione del turbocapitale procede speditamente. Non chiamatelo lavoro, è schiavitù.


Erri De Luca: “Abbiamo un deficit di immigrazione”

Erri De Luca: “Abbiamo un deficit di immigrazione”. Così pochi giorni addietro a “Piazza Pulita”. Ancora una volta la sinistra del costume glorifica gli interessi della destra del danaro: che ha bisogno di nuovi schiavi a buon mercato.


Braccialetti elettronici. Il caporalato digitale

Braccialetti elettronici per controllare ogni istante i dipendenti: lo chiamano lavoro, è schiavitù. Benvenuti nell’evo del caporalato digitale.


Diego Fusaro