Tag: servi

Ahi serva Italia!

Ahi serva Italia!


La tremenda profezia di Huxley si sta avverando?

<<Ci sarà, in una delle prossime generazioni, un metodo farmacologico per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature, come dire, senza lacrime; una sorta di campo di concentramento indolore per intere società in cui le persone saranno private di fatto delle loro libertà, ma ne saranno piuttosto felici, in…


Ma quali sovranisti! Sono liberisti servi di Washington

Ma quali sovranisti! Sono liberisti servi di Washington


Massacrano le partite Iva, sono servi delle multinazionali. Ecco i giallofucsia

Massacrano le partite Iva, sono servi delle multinazionali. Ecco i giallofucsia


“Il nuovo governo nasce per preservare l’ordine mondiale”. Ecco chi l’ha detto

Massimo Giannini: “una delle leve fondamentali che spinge questo governo a nascere è la tutela e la necessità di preservare un ordine mondiale”. Più chiaro di così! Ovviamente è l’ordine mondiale dei signori e non dei servi, del capitale e non del lavoro.


Serva della UE. Ecco l’Italia vista dal partito “+Europa”

Serva della UE. Ecco l’Italia vista dal partito “+Europa”


O bell* ciao! Le sinistra fucsia contro la famiglia. Serve del capitale!

O bell* ciao! Le sinistra fucsia contro la famiglia. Serve del capitale!


Volevano legge contro fake news. E ora spacciano per piena la loro piazza vuota

Se rammento bene, erano questi servi del padronato cosmopolitico a volere la legge contro le fake news, nevvero?


Nella manifestazione del PD sventolano le bandiere UE, non il tricolore

Alla manifestazione in piazza del PD non sventola il tricolore, no. Non sventolano le bandiere dei lavoratori, no. Sventolano le bandiere dell’Unione Europea, ossia dell’unione delle classi dominanti europee contro i popoli e i lavoratori europei. Utili servi dei potenti.


La vuota profondità di Veltroni

Quel che Veltroni non dice ovviamente è che il PD e i suoi servi della classe dominante sono anch’essi tra i principali pericoli della democrazia.


Diego Fusaro