Pare quantomeno curioso, davvero: per un verso, nonostante gli ormai molteplici casi avversi, per usare formule eufemistiche, seguitano a ripetere pappagallescamente che sono sicuri e ottimali i vaccini che piacciono a loro, perché interni al blocco euroatlantista. Per un altro verso, continuano a demonizzare senza tregua lo sputnik russo, che ha il grave difetto, appunto,…