“Trump dichiara l’emergenza nazionale per costruire il muro col Messico” (Corriere della Sera). Se fosse coerente, ritirerebbe tutte le milizie a stelle e strisce che occupano impunemente il mondo intero. Ma è pur sempre a capo di uno Stato imperialista.


“Non si direbbe di lui che dalla sua ascesa torna con gli occhi rovinati e che non vale neppure la pena di tentare di andar su? E chi prendesse a sciogliere e a condurre su quei prigionieri, forse che non l’ucciderebbero, se potessero averlo tra le mani e ammazzarlo?”. (Platone, Repubblica)







(Visualizzazioni 532 > oggi 1)