Sarebbe interessante chiedere a Carola Rackete, la “capitana” della Sea Watch, donde nasca in lei questa passione per le sventure lontane, al cospetto delle tante sventure vicine. Come diceva Rousseau, amare l’umanità è spesso l’alibi per non curarsi del proprio vicino di casa.


“Ogni uomo infine, all’infuori della sua professione esplica una qualche attività intellettuale, è cioè un ‘filosofo’, un artista, un uomo di gusto, partecipa di una concezione del mondo, ha una consapevole linea di condotta morale, quindi contribuisce a sostenere o a modificare una concezione del mondo, cioè a suscitare nuovi modi di pensare”. (A. Gramsci, Quaderni del carcere)







(Visualizzazioni 19.565 > oggi 5)